Alimentazione in Estate: Cosa Mangiare con il Caldo

Alimentazione in estate

L’estate si avvicina e, con essa, il bel tempo, il caldo e il sole. Si inizia ad avere meno fame e, spesso, ci si sente più spossati. Questo accade perché con il caldo aumentano la vasodilatazione e la sudorazione e quindi ci si disidrata. Cosa possiamo fare per prevenire tutto questo? Semplice: basta cambiare alimentazione. Il tipo di alimentazione infatti va modulato in base al periodo dell’anno in cui ci troviamo. In estate il fabbisogno calorico diminuisce ed è importantissimo introdurre un maggior numero di vitamine, sali minerali, fibre e, soprattutto, tanta acqua (almeno 2 litri al giorno).

Dunque su quali alimenti deve essere basata l’alimentazione in estate? E quali cibi invece bisogna limitare o evitare?

Alimentazione in estate: cosa preferire

Alimentazione da preferire in estate

Le verdure sono importantissime nell’alimentazione estiva. Ci sono tantissime varietà che devono essere consumate almeno tre volte al giorno in porzioni di 250/300 g. Possiamo utilizzarle crude (carote, cetrioli, insalata verde, ravanelli etc.) o cotte al vapore o spadellate con poco olio extravergine di oliva (peperoni, melanzane, zucchine etc.). Ottime anche come condimento per insalate di riso, orzo o pasta.

I cereali da preferire sono orzo, riso, farro (cereali a chicco) e pasta integrale (ricca di fibre). Utilizzati in piatti freddi ed appetitosi apportano un numero adeguato di nutrienti e sono adatti ad essere trasportati in piccoli contenitori (per portarli al mare, ad esempio).

La frutta estiva è, senza dubbio, la più colorata ed appetitosa che si trovi durante l’anno. I frutti estivi (pesche, melone, anguria, albicocche etc.) contengono tantissime vitamine del gruppo B, vitamina A e C che favoriscono l’abbronzatura e proteggono la pelle dai raggi UV. Si dovrebbero consumare 2/ 3 porzioni da circa 150 g al giorno, anche sottoforma di centrifugati fatti in casa o estratti.

Oltre questi alimenti è necessario utilizzare fonti proteiche leggere e salutari, come carni bianche, pesce, uova (4 a settimana) e formaggi magri e yogurt. Non dimenticare l’importanza dei condimenti: l’olio extravergine di oliva è necessario poiché apporta al nostro organismo acidi grassi monoinsaturi e favorisce l’assorbimento delle vitamine liposolubili.

Alimentazione in estate: cosa evitare o limitare

Alimentazione da evitare in estate

In questa stagione sarebbe auspicabile limitare molto le carni grasse (specialmente quelle rosse), i cibi fritti e ricchi di condimenti, i formaggi stagionati e, in genere, i piatti troppo “ricchi”. Limitare il consumo di sale (preferendo i condimenti con erbe aromatiche) è utile per contrastare il caldo e la disidratazione. Evitare anche di assumere cibi e bevande appena tolte dal frigorifero, per non sottoporre l’organismo a sbalzi termici inutili.

Mettendo in pratica questi piccoli suggerimenti, sono sicura, che per il vostro organismo l’estate sarà ancora migliore!

Dott.ssa Tiziana Placitu, Biologa Nutrizionista

Per informazioni: https://m.facebook.com/Dottssa-Tiziana-Placitu-Nutrizione-194554704270065/

Popups Powered By : XYZScripts.com