L’Ammorbidente fa Male alla Salute: ecco Perché non Usarlo

Quando facciamo il bucato utilizziamo spesso l’ammorbidente per rendere la biancheria non solo più morbida, ma anche profumata. Ma in realtà l’ammorbidente è uno dei prodotti più tossici che utilizziamo in casa: in primo luogo è dannoso per l’ambiente, in quanto è realizzato con sostanze chimiche non biodegradabili; in secondo luogo, nuoce, col tempo, al nostro organismo. Infatti il corpo resta a contatto tutti i giorni con gli abiti, ma anche con le lenzuola, e assorbe le sostanze tossiche, che con il tempo possono causare irritazioni, asma, dermatiti, allergie e, nei casi più estremi, tumori e danni cerebrali. Anche l’inalazione continua delle sostanze può dare problemi.

Chiaramente, si tratta di conseguenze che insorgono con un uso perpetuato nel tempo e non occasionale, come ha ribadito Peter Ohnsorge, presidente dell’Accademia Europea di Medicina Ambientale, ma in ogni caso non vanno sottovalutate. L’ammorbidente crea una patina sui vestiti e tramite essa trasferisce al nostro corpo le sostanze chimiche che lo compongono, come i coloranti artificiali e i derivati del petrolio. Inoltre tale patina rende più difficile la rimozione dello sporco.

È quindi il caso di rinunciare all’ammorbidente e di optare per delle alternative naturali ed economiche, come il bicarbonato o l’aceto, capaci entrambi di eliminare i cattivi odori. Del primo ne va aggiunto al detersivo mezzo bicchiere diluito in acqua, mentre il secondo, sempre mezzo bicchiere, va messo nella vaschetta dell’ammorbidente.
Vi lasciamo il link di un detersivo 100% biodegradabile e senza sostanze nocive per bambini e adulti, è in offerta, dategli un’occhiata. Clicca qui

 

 

(fonti: lafucina.it, vnews24.it/foto: web)

 

Popups Powered By : XYZScripts.com