Art Therapy: Perché Colorare fa Bene alla Salute

art-therapy

Nell’ultimo periodo sugli scaffali delle librerie si possono trovare i libri da colorare per adulti: si tratta di un fenomeno che arriva dall’estero, dagli USA e dal Regno Unito, e ha a che fare con l’Art Therapy. Di solito siamo abituati a pensare che colorare sia un’attività per i bambini, ma in realtà può essere un passatempo che fa bene anche agli adulti: infatti così ci concentriamo solo su quello che stiamo colorando, qualsiasi cosa sia, e distogliamo la mente da altri pensieri o preoccupazioni. Per questo colorare è un grande antistress, un modo per prendersi una pausa dalla frenesia quotidiana.

Dopo aver colorato ci si sente non solo più rilassati, ma anche più calmi e con la mente più lucida. Non solo: se lo si fa prima di andare a dormire, addormentarsi sarà più facile grazie ai movimenti ripetitivi che si fanno con la matita, i pastelli o i pennarelli.

Inoltre, colorare è un allenamento per il cervello, perché stimola tutti e due gli emisferi cerebrali, portandoli a lavorare in armonia: l’emisfero sinistro, quello della logica e del movimento, è attivato per seguire i contorni del disegno, mentre quello destro, quello della creatività, si dedica alla scelta dei colori e consente alle emozioni di fluire.

Non solo: colorare ha il vantaggio, rispetto ad altri modi per rilassarsi come può essere lo yoga, di essere economico e alla portata di tutti. I libri da colorare per gli adulti, fatti di disegni complessi dalle linee sottili, possono essere davvero un bell’investimento!

(fonti: macrolibrarsi.it, cosmopolitan.it/foto: web)

Commenti

commenti