A Guédelon, in Francia, si costruisce un Castello Medievale con le Tecniche del XIII Secolo

castello-guedelon

Guédelon è un dipartimento della Yonne, in Borgogna, in Francia, dove stanno costruendo un castello medievale. Ma attenzione: non si tratta di una ristrutturazione o di una ricostruzione, ma proprio di una costruzione che parte da zero. Questo lavoro è iniziato ben 18 anni fa e si prevede che continui per altri 10, perché le tecniche e gli strumenti utilizzati sono quelli del XIII secolo. Quindi niente gru, niente trapani, niente cemento e niente energia elettrica, ma largo a carpentieri, fabbri, maniscalchi e cordai (le uniche cose moderne che vengono utilizzate sono i caschi di sicurezza e gli occhiali protettivi). I mattoni e le tegole vengono cotti in una fornace, gli strumenti vengono fabbricati sul posto dal fabbro, c’è un carro trainato dai buoi che lavora al posto di un camion, una ruota che viene azionata camminando per innalzare le pietre sulle impalcature e il pane viene prodotto con la farina che esce da un mulino.

castello-guedelon

Un progetto davvero unico nel suo genere che può essere visitato: infatti il cantiere è anche un luogo didattico dove vengono organizzate delle visite e degli allestimenti dedicati al pubblico. Tutto è nato dall’idea di un possidente locale e di una ex manager che hanno scelto Guédelon per reinserire i disoccupati locali e per la ricchezza di materie prime. Ad oggi, la costruzione del castello si autofinanzia grazie ai biglietti e alla ristorazione e dà lavoro a 32 operai a cui si aggiungono gli amministratori, un gruppo di storici e archeologi e volontari che provengono da stage accademici.

Ma in base a che criteri viene costruito il castello? Poiché di fatto il lavoro partiva da zero e non si trattava di un restauro, il gruppo di storici e archeologi ha lavorato a una sorta di sceneggiatura, immaginandosi un signore locale della Francia di Filippo il Bello: hanno lavorato sulle sue disponibilità economiche, sui possibili modelli di castello che poteva conoscere, sui rapporti con gli altri nobili e così via.

castello-guedelon

Al momento al castello i lavori su cui si stanno concentrando sono quelli che riguardano una delle torri, le rifiniture della sala grande dell’edificio, la copertura della cappella e i suoi affreschi, per cui se si vuole organizzare una visita in questo luogo unico al mondo questi saranno i punti di interesse principali.

Ma che cosa a da dirci oggi questo castello, oltre a trasmetterci il fascino per un’epoca che non c’è più? Ce lo dice Florian Renucci, direttore del cantiere:

Proprio oggi, quando le parole d’ordine sono natura ed ecologia, qui a Guédelon scopriamo che i metodi medievali sono ricchi di suggerimenti per i costruttori “verdi” di domani.

Per ulteriori informazioni visitate il sito Guedelon.fr

Popups Powered By : XYZScripts.com