Chiacchiere di Carnevale al forno

I dolci di Carnevale sono, tra quelli di tutte le festività, forse i più golosi e le chiacchiere sono i più preparati in Italia. Sono anche conosciute come frappe, crostoli, bugie o cenci. Le chiacchiere sono tradizionalmente fritte ma possono essere fatte anche al forno, per renderle più leggere e meno caloriche, strizzando così un occhio anche a chi è attento alla bilancia. Noi vi proponiamo proprio la versione al forno; ecco quindi come realizzare le chiacchiere di Carnevale (le dosi sono circa per sei persone):

  • 250 gr di farina 00;
  • 1 uovo;
  • 25 gr di burro;
  • 50 gr di latte;
  • 20 gr di zucchero;
  • 1 pizzico di sale;
  • 2 gr di lievito per dolci;
  • 2 cucchiaini di marsala (facoltativi);
  • zucchero a velo.

Formare una fontana con la farina e unire al centro lo zucchero, l’uovo, il burro ammorbidito a temperatura ambiente, il pizzico di sale, il lievito e, se lo si gradisce, i due cucchiaini di marsala. Impastare, unendo il latte poco alla volta.

Quando il composto diventa omogeneo, bisogna farne una palla da rivestire con la pellicola trasparente e da mettere a risposare nel frigorifero per una trentina di minuti. Dopo questo tempo, l’impasto deve essere steso con un mattarello sino a raggiungere lo spessore di circa 5-6 millimetri. Volendo, si può tirare la pasta anche con l’apposito apparecchio.

Usando una rotella dentata, ricavare poi dall’impasto dei rettangoli di medie dimensioni, circa 6×10 centimetri, e inciderli al centro con due tagli. Foderare una teglia con carta da forno e infornare, con il forno già caldo, a 180 gradi per una decina di minuti, sino a che le chiacchiere saranno ben dorate. In ogni caso, controllatele durante la cottura onde evitare che si brucino.

Una volta pronte, lasciare raffreddare e spolverare con zucchero a velo a piacere. Sono ottime sia come merenda sia come dolce dopo un pranzo o una cena.

Popups Powered By : XYZScripts.com