Diete a Confronto: Plank, Gruppo Sanguigno, Reducetariana

dieta

Dopo lo scorso articolo, anche oggi parliamo di diete famose che spesso non sono semplici da seguire e promettono una perdita di peso abbastanza veloce, che non sempre si riesce ad ottenere.

Dieta Plank: questa dieta è una classica dieta iperproteica e ipoglucidica. Promette la perdita di fino a 9 kg in 2 settimane eliminando quasi completamente i carboidrati e prediligendo una grossa quantità di proteine (soprattutto animali) e fibre. Si dovrebbe seguire per 2/3 settimane alle quali segue un periodo di mantenimento dove vengono reintrodotti i carboidrati.

Dieta del gruppo sanguigno: questa dieta si basa sul fatto che, alcune persone, credono che ogni gruppo sanguigno risponda in modo diverso ad alcune classi di alimenti. Secondo questa idea le persone con gruppo 0 dovrebbero evitare frumento (e glutine) e prediligere la carne, quelle con gruppo A dovrebbero preferire proteine vegetali rispetto a quelle animali ed evitare i latticini, mentre quelle con gruppo B e AB sarebbero onnivori equilibrati, possono consumare tutti gli alimenti (ma senza esagerare con i latticini per il gruppo AB).

Dieta Reducetariana: questa dieta propone un minor consumo di carne e proteine animali privilegiando le proteine vegetali derivate dai legumi e di utilizzare alimenti poco raffinati e pesce (specialmente azzurro) 2/3 volte a settimana. Non elimina alcuna classe di alimenti, è una dieta equilibrata.

Confrontando queste 3 tipologie di dieta si può dire che:

-la prima permette sì di perdere peso in poco tempo, a discapito però di massa magra e non massa grassa (si eliminano molti liquidi. Si perde peso ma non si dimagrisce davvero, in quanto il dimagrimento sano è una perdita di sola massa grassa);

-la seconda non ha alcun fondamento scientifico, infatti non si ha nessuna correlazione tra gruppo sanguigno e alimenti consentiti e non. Molte persone si trovano bene ma, a parer mio, il benessere ottenuto potrebbe anche derivare da una questione psicologica.

– la terza è la migliore di tutte poiché è molto simile alla dieta mediterranea, non esclude alcun alimento, è completa ed equilibrata.

Prima di intraprendere un qualsiasi percorso nutrizionale sarebbe comunque bene rivolgersi ad un esperto, anche solo per un consiglio e dei chiarimenti, poiché alcune volte una dieta sbagliata può compromettere in modo significativo la nostra salute fisica e psicologica.

Dott.ssa Tiziana Placitu, Biologa Nutrizionista

Per informazioni: https://m.facebook.com/Dottssa-Tiziana-Placitu-Nutrizione-194554704270065/

Popups Powered By : XYZScripts.com