Facciamo arrivare i Limoni dall’estero e quelli siciliani marciscono

limoni

I limoni di Sicilia sono tra gli agrumi più saporiti e famosi d’Italia ma, nonostante questo, il nostro Paese importa i limoni dall’estero. Stando ai dati della Coldiretti, più del 25% dei limoni che vengono consumati in Italia proviene dall’estero, per esempio dal Cile o dall’Argentina. Ad oggi, le importazioni di limoni superano i 103 milioni di chilogrammi, cifra che è quintuplicata in una ventina di anni. Ma se le importazioni salivano, dall’altro lato calava la produzione di limoni italiani, da 700 milioni di chilogrammi a 300 milioni di chilogrammi, vittima dei prezzi troppo bassi e delle importazioni dall’estero.

Una situazione che ha portato molte aziende agricole siciliane produttrici di limoni a chiudere: in Sicilia si coltiva l’85% dei limoni italiani e le aziende che hanno chiuso sono più del 40%. Ma non è finita: i limoni a volte non vengono nemmeno raccolti e alla fine marciscono: i contadini non li raccolgono perché i limoni verrebbero pagati pochissimo e loro non riuscirebbero nemmeno a coprire le spese. Sette centesimi al chilo contro i tredici centesimi che costa il raccolto non sono abbastanza e così si finisce per penalizzare i piccoli produttori, privilegiando le grandi industrie.

Una situazione che, come scritto su la Repubblica di Palermo, interessa in particolare la terra che attraversa Aci Castello, Acitrezza, Giarre, Roccalumera. Uno spreco di cibo ma anche un insulto nei confronti dei buoni prodotti della nostra terra, dettato solo da una questione economica. Continuano a vendere e ad essere coltivati i limoni di Siracusa, dove viene coltivato un limone ad Indicazione geografica protetta, il femminello siracusano, ma questo purtroppo non è sufficiente per una regione che dovrebbe trarre dall’agricoltura il suo sostentamento.

Il nostro consiglio è quello di acquistare frutta, ma anche verdura, dai nostri contadini, puntando sulla qualità del prodotto e non sul suo basso prezzo.

(fonti: linkiesta.it, dionidream.com/foto: web)

Popups Powered By : XYZScripts.com