L’inganno dell’olio extravergine d’oliva: quali aziende sono sicure?

olio

L‘olio extravergine di oliva non può mandare sulle nostre tavole: usato per cucinare o condire, con il suo gusto inconfondibile dà una carica in più a ogni piatto. Purtroppo, l’olio extravergine di oliva è anche uno dei prodotti più contraffatti e torna questi giorni alla ribalta a causa della trasmissione svizzera “Patti Chiari“, dove si è parlato della beffa dell’extravergine. Stando a questa trasmissione, parecchi oli vergini sarebbero spacciati come extravergini.

Ma come si capisce se un olio è davvero extravergine di oliva? Per stabilirlo, vengono fatti dei panel test, cioè delle analisi sensoriali e chimiche per scoprire eventuali difetti, come la muffa, il rancido, ma anche l’amarezza e la piccantezza.

La trasmissione ha analizzato dodici bottiglie, sei delle quali non hanno superato i test, fatti da un comitato a Zurigo riconosciuto dal Coi (comitato oleolicolo internazionale) e dal comitato di assaggio ufficiale dell’olio Dop Chianti in Toscana. Ma vediamo i risultati:

Olio extravergine d’oliva: i falsi extravergine

Olio extravergine d'oliva

foto: rsi.ch

  • Olio De Cecco classico extravergine d’oliva: quest’olio è stato definito dai test come rancido e sicuramente non extravergine.
  • Olio Carapelli extravergine d’oliva: stando ai test, il difetto principale è il riscaldo quando le olive vengono depositate più del previsto e cominciano a fare una fermentazione. La maggior parte delle persone pensa sia un gusto normale ma invece è un difetto.
  • Olio Bertolli extravergine di oliva originale: per il test, è fangoso, ammuffito, non è extravergine. È un olio difettato, nel quale si avverte la fermentazione delle olive; è rancido.

Gli altri oli ingannevoli sono poi il meno conosciuto Filippo Berio e due oli non commercializzati in Italia Olivana e M-Budget.

Olio extravergine d’oliva: i veri extravergine

L’olio definito migliore dai test è il Sabo 100% Italiano, imbottigliato da un’azienda ticinese e prodotto con materia prima della pugliese Olearia Clemente. Altri oli che hanno superato i test sono il Gran Delizia Igp Toscano e il Monini, il PrimaDonna , il Bio Natur Plus (100% Dop umbro) e il Qualité&Prix della Coop svizzera.

Per concludere vi lasciamo qualche link per comprare dell’olio di alta qualità:

 

(fonti: rsi.ch/greenme.it/testmagazine.it)

Commenti

commenti