Le Regole per fare il Pane Perfetto in Casa

A tutti piace l’idea di fare il pane in casa (e anche la pizza), ma non sempre il risultato soddisfa le aspettative, perché la panificazione è un’arte che segue delle regole precise. Fare degli errori non è poi così difficile perché  i passaggi sono parecchi e delicati. Quali sono le attenzioni che bisogna avere quando si prepara il pane? E cosa bisogna evitare? Ecco le risposte:

Tutto inizia con la farina

farina

La farina è essenziale per fare il pane e se non è adatta non si otterrà mai un buon prodotto finale. Per questo è essenziale la scelta della farina, che deve contenere abbastanza glutine per dare struttura all’impasto. Se si è alle prime armi, è bene scegliere una farina specifica per la panificazione, che si può comprare anche al supermercato. Una volta che si è diventati pratici, si potrà sperimentare e capire quale è la farina più adatta alle proprie esigenze.

Impastare

L’impasto va lavorato per un tempo sufficiente, perché in questo modo si permette al glutine di svilupparsi e intrecciarsi per diventare una rete impermeabile ai gas della lievitazione. Se si impasta per poco tempo, non si crea questa rete e quindi i gas della lievitazione escono e il pane non si gonfia, restando pesante e quindi, una volta cotto, duro.

Per capire se si ha impastato abbastanza, bisogna prendere un piccolo pezzo di impasto con le dita inumidite e allargarlo: se è pronto, si formerà un velo semitrasparente.

Acqua nelle giuste dosi

pane

Non bisogna esagerare con l’acqua, perché altrimenti il risultato sarà un impasto troppo molle, difficile da lavorare e da suddividere in pagnotte, che risulteranno basse e larghe. Bisogna tenere conto che un impasto deve essere idratato al 60%, per cui ogni chilo di farina vanno aggiunti 600 grammi di acqua.

Lievitazione

pane

La lievitazione è la fase in cui l’impasto si gonfia ed è molto importante. La prima lievitazione avviene con l’intero impasto che deve lievitare per un tempo sufficiente affinché avvenga il suo raddoppio. La seconda lievitazione invece riguarda le pagnotte o le forme che si ricavano dall’impasto.

Formare le pagnotte

pani

Fare le forme non è semplice e bisogna affidarsi principalmente al tatto: un buon pane deve essere ben sigillato e la sua superficie deve essere tesa e liscia, ma senza strappi. Le forme vanno fatte lievitare contro la spianatoia infarinata. Puoi usare degli stampi come questi, sono molto comodi e semplificano la vita. Clicca qui

Quando nel forno?

pane

Bisogna infornare quando la lievitazione è completa e non prima, perché altrimenti come risultato si avrà un pane denso e stopposo. Però la lievitazione non deve essere nemmeno eccessiva, se no il pane collasserà su se stesso.

Il momento corretto dunque per infornare è quando le forme sono raddoppiate o qualche attimo prima.

Prova a usare una piastra fatta di pietra lavica, il pane rimarrà molto più croccante, guarda questa

Cottura

pane

Il forno di casa chiaramente non è un forno professionale e in questo senso è limitato, perché in questi il pane viene cotto su una base rovente di pietra o cotto, cosa che porta il pane a gonfiarsi bene. Inoltre questi forni usano anche il vapore, che ritarda la formazione della crosta permettendo al pane di svilupparsi bene.

Per il forno di casa si può acquistare una pietra refrattaria oppure usare una leccarda rovente da inserire capovolta. Per sostituire il vapore, si può usare uno spruzzino con cui vaporizzare le pareti del forno immediatamente dopo aver infornato il pane. Volendo si può anche cuocere il pane in una pentola di ghisa con il coperchio per una ventina di minuti, dopo i quali il pane va tirato fuori dal forno per poi ultimare la sua cottura sulla griglia.

Per rendere la crosta croccante gli ultimi cinque minuti si può cuocere con lo sportello leggermente aperto oppure lasciare il pane nel forno spento cinque minuti.

Raffreddamento

pane

Affinché non diventi molliccio, il pane deve raffreddare su una griglia oppure appoggiato in diagonale su un muro della cucina.

Se vorresti fare il pane ogni giorno ma non hai tempo, hai mai pensato di usare una macchina del pane? È comoda, economica e i risultati sono eccellenti; ti consigliamo questa: clicca qui.

Per approfondire ti consigliamo questo libro. Clicca qua

Commenti

commenti