Ricette natalizie dal mondo: le idee da portare sulla nostra tavola

A Natale è bello avere sulla propria tavola le ricette della tradizione, quelle che la nonna ci ha insegnato e che sappiamo cucinare quasi ad occhi chiusi. Tra pasta ripiena, carne o pesce e dolci come il panettone o il pandoro, l’abbondanza è una delle caratteristiche di tutte le tavole natalizie, anche fuori dall’Italia. Ma che cosa mangiano per Natale all’estero? Avete mai pensato di portare alcune ricette natalizie dal mondo sulle nostre tavole, per aggiungere un po’ di originalità ai sapore della tradizione? Ecco qualche idea:

 Olanda – Kipperagut

ricette natalizie dal mondo

In Olanda in questo periodo di feste sono soliti mangiare i Kipperagut, un antipasto dal sapore deciso e sfizioso. Sono dei voul-au-vent con ripieno di carne speziato che si sposano bene con i nostri sapori della tradizione. Ecco cosa serve per prepararli e come fare (le dosi sono per quattro persone):

  •  150 gr di carne di pollo
  • 80 gr di carne di vitello
  • 150 gr di funghi champignons freschi
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 50 gr di farina
  • 50 gr di burro
  • 1 dl di panna
  • 1 tuorlo d’uovo
  • prezzemolo tritato q.b.
  • timo q.b.
  • noce moscata q.b.
  • voul-au-vent da farcire

Prendete mezzo litro di acqua e mettetelo in una pentola; una volta che bolle, aggiungervi noce moscata, pepe e la carne di pollo. Fate cuocere per una trentina di minuti. Mentre cuoce fate della palline con la carne di vitello, aggiungendo pepe e noce moscata. Trascorsi i trenta minuti, togliete la carne di pollo e, nella stessa acqua, lessate le palline di vitello per cinque minuti. Una volta tolto, filtrate il brodo che si è venuto a creare e mettetelo da parte.

In una padella scaldate il burro e mescolatelo con la farina. Poi aggiungete il brodo e lasciate rapprendere. Poi aggiungete il tuorlo, la panna e il vino e mescolate. Infine, unite tutta la carne, i funghi e il prezzemolo tritato. Amalgamate e farcite e voul-au-vent.

Svezia – Polpettine al prosciutto

le ricette natalizie dal mondo

Queste polpettine vengono mangiate in Svezia durante la cena della vigilia. Prepararle non è difficile, ma servono alcuni ingredienti particolari che forse non è così facile reperire e che però si possono sostituire con altri che si trovano con maggiore semplicità. Ecco come preparare queste polpettine (dosi per quattro persone):

  • 3 tazze di latticello (per preparane uno “finto”, il cui sapore però è molto simile, unite 250g di latte scremato, 250 g di yogurt magro e 1 cucchiaino di succo di limone e lasciate riposare per una decina di minuti.
  • 250 g di prosciutto cotto affumicato
  • 4 tazze  di formaggio cheddar (che si può sostituire con la fontina o il groviera, anche perché il cheddar non è proprio un gran formaggio)
  • 1/2 tazza di parmigiano
  • 2 cucchiaini di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiaini di mostarda scura speziata (se vi piace)
  • 3 cucchiaini di latte

Amalgamate insieme tutti gli ingredienti e poi ricavate delle palline di circa due centimetri. Foderate una teglia da carta da forno e ponetevi sopra le polpettine a distanza di 4 cm l’una dall’altra. Ponetele in forno a 180 gradi e cuocete per 20/25 minuti, fino a doratura.

Danimarca – Ris-a-l’amande

alcune ricette natalizie dal mondo

Questo dolce è un semifreddo a base di latte e mandorle che viene mangiato in Danimarca. Ecco come prepararlo (le dosi sono per quattro persone):

  • 250 gr di riso
  • 1 litro di latte
  • 125 gr di zucchero
  • 125 gr di panna liquida
  • 75 gr di mandorle tritate
  • 1 mandorla intera
  • 50 gr di burro
  • cannella q.b.
  • 2 cucchiai di liquore alla frutta (facoltativo)

In una pentola mettete il latte con lo zucchero e scaldatelo. Poi versatevi  il riso e cuocete a fuoco basso per circa 45 minuti. Mentre il riso cuoce, fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente e montate la panna a neve.

Una volta trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco e l’asciate che il riso si gonfi e si raffreddi. A questo punto aggiungetevi la panne e le mandorle tritate. Mettete poi la mandorla intera all’interno del composto e versatelo poi in un piatto fondo, da mettere in frigorifero per un’ora. Trascorso questo tempo, togliete il semifreddo dal frigo e prima di servire cospargete di cannella e di liquore. Se ne avete, potete guarnire anche con della frutta sciroppata, come le ciliegie.

(fonti: agrodolce.it/ricetteonline.com/buonissimo.org/unamericanaincucina.com)

Popups Powered By : XYZScripts.com