Sciroppo di glucosio e fruttosio: le ragioni per non consumarlo

Quando leggiamo le etichette degli ingredienti di certi alimenti che pensiamo di acquistare al supermercato, non possiamo che aggrottare le sopracciglia: tra un’ampia gamma di oli vegetali, aromi dall’aria misteriosa e alimenti in polvere c’è da perdere la testa. Tra questi ingredienti, sempre più di frequente si legge lo sciroppo di glucosio e fruttosio. Ma di che cosa si tratta esattamente? Perché fa male alla salute? Come eliminarlo dalla dieta? Rispondiamo a queste e ad altre domande:

Sciroppo di glucosio e fruttosio

Sciroppo di glucosio e fruttosio: che cos’é

Questo sciroppo, noto anche con il nome HFCS –High Fructose Corn Syrup, è ricavato dall’amido di mais, tramite composti chimici ed enzimi che agiscono sulle catene di molecole di glucosio. A questo sciroppo viene aggiunto poi il fruttosio, in una percentuale che varia dal 45% al 55%. Per quando sia il glucosio sia il fruttosio siano due sostanze che si trovano in natura, lo sciroppo di glucosio e fruttosio non è decisamente un alimento naturale.

Viene utilizzato come dolcificante al posto dello zucchero (oppure associato ad esso), perché è più economico, più solubile, più dolce, rende i prodotti più soffici e ha anche proprietà conservanti.

Perché fa male alla salute

In questo sciroppo glucosio e fruttosio sono slegati tra loro, per cui gli enzimi del nostro stomaco e intestino, quando lo ingeriamo, non devono rompere alcun legame: per questo entrambi entrano in circolo molto rapidamente. Poiché il nostro corpo fatica ad assorbire velocemente il fruttosio, una parte di questo resta nell’intestino, dove può causare coliche. La maggior parte arriva nel fegato, dove viene trasformato in grassi e stimola la secrezione di insulina, un processo che col tempo causa problemi epatici e facilita l’insorgenza del diabete di tipo 2. Inoltre, un elevato consumo di sciroppo di glucosio e fruttosio nei bambini contribuisce all’obesità infantile.

Come ultima cosa, l’assunzione del fruttosio, diversamente dal glucosio, non viene controllata dagli ormoni, per cui questo non stimola gli ormoni che regolano l’appetito, ritardando il senso di sazietà, per cui si continua a mangiare e ad ingrassare. Ricordiamo che invece il fruttosio nella frutta non dà di questi problemi, perché è contenuto nelle fibre e quindi viene assorbito molto lentamente.

sciroppo-di-glucosio-e-fruttosio

 

Dove lo si trova

Lo sciroppo di glucosio e fruttosio è contenuto in numerosi alimenti che acquistiamo settimanalmente al supermercato: dai succhi di frutta ai biscotti, dalle merendine confezionate al ketchup e altre salse, dallo yogurt ai cereali per la colazione sino alle bevande per gli sportivi e ai gelati.

Soluzioni

Come eliminare quindi questo sciroppo dalla nostra dieta? Come prima cosa, stando attenti al momento della spesa, evitando i prodotti che lo compongono. Certo, questo lascia ben poca scelta, sopratutto per quanto riguarda i dolci confezionati. Come fare quindi? Una soluzione è l’autoproduzione, il riscoprire la gioia di preparare una torta fatta in casa con ingredienti sani e controllati, preferendo il miele allo zucchero, poiché quest’ultimo, per quanto migliore rispetto allo sciroppo di glucosio e fruttosio, fa comunque male alla salute.

 

Popups Powered By : XYZScripts.com