Surgelati: Quello che c’è da Sapere per Conservarli e Consumarli

Molto spesso per comodità o per mancanza di tempo mangiamo dei cibi surgelati, che possiamo comprare così al supermercato oppure che abbiamo surgelato noi stessi. La surgelazione è la migliore tecnica di conservazione perché la bassa temperatura evita che i batteri prolifichino e non fa perdere le proprietà nutritive.

Quando li acquistiamo nel banco frigo di un supermercato, per essere sicuri di portare a casa con noi un prodotto di qualità, è bene controllare che la temperatura del frigo sia -18°C, perché se fosse più alta i cristalli di ghiaccio che si formano nei cibi sarebbero troppo grandi e danneggerebbero l’alimento. Dobbiamo poi controllare che la confezione sia integra e che non sia coperta da brina, perché altrimenti vuol dire che, durante tutta la filiera produttiva, l’alimento non è stato mantenuto a temperatura costante.

Ma quali sono le tecniche per surgelare i diversi cibi? In generale, il cibo deve essere fresco e il processo di surgelazione deve avvenire in un freezer che raggiunge i -18°C. Ma andiamo nei dettagli per surgelare correttamente da casa:

Carne: il grasso tende a irrancidire, per cui è bene eliminarlo prima di surgerarla.

Pesce: prima di surgerarlo bisogna pulirlo e lavarlo. Si conserva poi negli appositi sacchetti.

Verdure: non si surgelano a crudo, ma devono essere prima scottate per pochi minuti e fatte raffreddare.

Pasta per pane e pizza: devono essere surgelate dopo la lavorazione, prima però che cominci la lievitazione.

E per quanto riguarda il consumo? Alcuni alimenti è bene che siano prima scongelati, come carne e pesce, con l’attenzione che dopo 24 ore che un prodotto è scongelato non si può più mangiare. Anche il pane è meglio scongelarlo prima. Le verdure invece non vanno prima scongelate, ma subito cotte, aggiungendo un po’ di acqua. Meglio non riscaldare il cibo al microonde, perché porta a uno scongelamento troppo veloce con conseguente perdita di nutrienti.

(fonti: nutrizionechiara.wordpress.com, donnamoderna.com/foto: web)

Commenti

commenti