Come preparare i taralli pugliesi fatti in casa

Taralli pugliesi fatti in casa

Se c’è una cosa che noi di Fai da Te Cittadino adoriamo, sono i taralli pugliesi, nel senso che ne mangiamo a decine. Dopotutto, sono buoni da soli ma anche in una serie infinita di abbinamenti: con il prosciutto, con il formaggio, sbriciolati sopra qualche crema di verdura. Insomma, ogni occasione è buona per mangiarli.

I taralli sono un prodotto tipico della Puglia: nati come un sostituto del pane, venivano in particolare consumati dai contadini. Poiché sono una ricetta popolare, ne esistono diverse versioni che variano sia negli ingredienti sia nella forma. In ogni caso, di solito hanno la forma di piccole ciambelline.

Poiché ne siamo grandi consumatori, abbiamo deciso di prepararli con le nostre mani. In fondo, non serve molto: pochi ingredienti, un po’ di manualità, una dose di pazienza e il gioco è fatto. Ecco allora come preparare i taralli pugliesi fatti in casa:

Ingredienti

Per 500 grammi di taralli pugliesi fatti in casa (circa sessanta) sono necessari:

  • 500 grammi di farina (scegliete una farina debole, di modo da avere un prodotto maggiormente friabile)
  • 125 grammi di olio extravergine di oliva
  • 125 grammi di vino bianco secco
  • 10 grammi di sale fino

A questi ingredienti, se vi piace, potete aggiungere: semi di finocchio, sesamo, peperoncino, anice, pepe… lasciatevi guidare dalla fantasia!

Preparazione dei taralli pugliesi fatti in casa

Taralli pugliesi fatti in casa

Come prima cosa sciogliete il sale nel vino bianco. Poi in una ciotola mettete la farina e, in modo graduale, aggiungetevi sia il vino sia l’olio, mescolando nel frattempo. Se avete un’impastatrice, potete usarla per rendere più veloce il procedimento.

Una volta che l’impasto è diventato liscio e omogeneo, coprite la ciotola con un canovaccio in stoffa e lasciate riposare per una ventina di minuti. Trascorso questo tempo, predente l’impasto e, su una spianatoia, dividetelo in pezzi dai quali dovrete ricavare dei bastoncini con il diametro di circa 1 cm e lunghi 8 cm. Chiudete ogni bastoncino sovrapponendo le due estremità.

Poi prendete un canovaccio pulito e appoggiatevi sopra tutti i taralli crudi. Poi, a gruppi di dieci, lessateli in un tegame con acqua bollente e scolateli non appena vengono a galla, mettendoli ad asciugare su un altro canovaccio pulito. Lasciateli sul canovaccio finché non si saranno raffreddati, poi, dopo averli messi su una teglia foderata con carta da forno, infornateli in forno caldo a 200 gradi e cuoceteli per una trentina di minuti, finché non saranno dorati. I taralli pugliesi fatti in casa sono pronti.

Popups Powered By : XYZScripts.com